10% di $ 3,7 miliardi in fondi ICO persi o rubati: relazione Ernst & Young


 Pineapple Fund

Una nuova ricerca di Ernst e Young afferma che oltre il 10% dei fondi raccolti in iniziali offerte di monete sono stati rubati o persi. I risultati sono affiancati da un rapporto che descrive ciò che Ernst e Young ritiene siano i rischi di investire in un mercato così scarsamente regolamentato.

Hackers Phish and Feast on ICOs

Nella loro ricerca, Ernst e Young hanno collaborato con Group iB per analizzare 372 ICO nello spazio criptovaluta, ma l'azienda di servizi professionali non ha designato un calendario per le loro scoperte. Secondo il rapporto, i team di ricerca hanno estratto i dati da "fonti pubbliche attraverso scambi, aggregatori di dati, rapporti ICO, tracker ICO, siti di notizie, scanner / piattaforme di blockchain e social blockchain dedicati."

Hanno scoperto che, per quanto riguarda gli ICO in questione, circa $ 400mln su $ 3,7 miliardi in capitale di raccolta fondi sono stati persi o rubati. Per il furto di fondi, gli hacker prediligevano gli attacchi di phishing, in modo da indurre i partecipanti ICO a inviare criptovaluta o autorizzazione a un sito Web fraudolento. La ricerca mostra che gli hacker hanno eliminato fino a $ 1,5 milioni al mese solo attraverso il phishing.

Gli hacker senza dubbio videro gli ICO come facili grazie, dato che il modello di raccolta di fondi aveva attirato miliardi di dollari di investimenti l'anno scorso. Alcuni rapporti di ICO, ha rilevato il rapporto, hanno visto i contribuenti versare denaro ad un tasso medio di $ 300.000 al secondo. Questo afflusso di denaro ha avuto il 90% di ICOS nel giugno del 2017, raggiungendo il loro obiettivo di raccolta fondi al culmine del boom. Questa frenesia di investimento, tuttavia, si è raffreddata andando negli ultimi mesi dell'anno, poiché solo il 25% delle ICOs ha raggiunto i propri obiettivi nel mese di novembre.

In un'intervista con Reuters, Paul Brody, leader globale dell'innovazione di Ernest e Young nella tecnologia blockchain, attribuisce questo passaggio a progetti mal costruiti che mancano di qualità:

"Siamo rimasti scioccati dalla qualità di alcuni dei i white paper, vediamo errori di codifica chiari e vediamo conflitti di interesse tra le aziende che emettono token e la comunità di titolari di token. "

" Il volume è appena esploso, le persone hanno alzato i loro obiettivi di raccolta fondi e la qualità è appena scesa ", crede Brody .

Gli investitori, sostiene l'azienda, erano spesso accecati da qualsiasi bandiera rossa, inclusi errori palesi di codifica nei white paper del progetto, per paura di perdere il guadagno monetario. In quanto tale, l'impresa di servizi ritiene che le valutazioni dei token irrazionali abbiano trainato il boom della ICO senza alcun riguardo per i fondamentali del mercato.

Silenziare l'Ecstacy, un promemoria per essere prudenti

È importante notare che Ernest e Young non stanno dispellendo l'ICO come modello di raccolta di fondi. Ernest and Young è una società di consulenza e consulenza finanziaria e, come tale, la relazione intende sensibilizzare gli investitori su come prendere le giuste decisioni nello spazio criptovaluta.

E questo consiglio – e i suoi avvertimenti – sono ben meritati. Il 10% dei fondi di ICO rubati si aggiunge a un numero sempre crescente di risorse compromesse. Gli hacker hanno a lungo tormentato la comunità delle criptovalute e, mentre lo spazio cerca di costruire un'infrastruttura migliore per neutralizzare gli attacchi, è importante rimanere vigili come comunità per evitare tali trappole.

È anche saggio fare ricerche adeguate prima di investire in un ICO. Ancora in gran parte non regolamentato, il mondo delle criptovalute è pieno di rischi, dai progetti infruttuosi alle truffe all'uscita e agli schemi di ponzi. Pertanto, è meglio rimanere sempre informati e in guardia quando si sceglie dove investire i propri soldi, sia in criptovalute, ICO o altro.

Immagine in primo piano di Shutterstock.

Seguici su Telegram.
Pubblicità

Login/Register access is temporary disabled
Confronta
  • Cameras (0)
  • Phones (0)
Confronta
0