È Water Under the Bridge come Zuckerberg e Winklevii Talk Crypto: Report

Di CCN: Mark Zuckerberg ha collaborato con i suoi vecchi rivali, i gemelli Winklevoss, per lanciare una moneta digitale che può essere utilizzata su Facebook, WhatsApp, Instagram e oltre, secondo un rapporto del Financial Times. La criptovaluta di Facebook, soprannominata GlobalCoin, è prevista per il suo debutto il prossimo anno.

Il FT riferisce che Facebook sta parlando di scambi crittografici tra cui Gemini, fondata da Tyler e Cameron Winklevoss, oltre a Coinbase. Il concetto è che gli utenti della crittografia di pagamento di Facebook avrebbero la possibilità di tenere le loro monete potenzialmente su una piattaforma di trading o convertirle per un'altra moneta o denaro.

Winklevoss Twins punta su Bitcoin

Il film di successo di Aaron Sorkin "The Social Network" ha fatto il Winklevii famoso. Il film racconta la storia del giovane Mark Zuckerberg che salta la nave dalla rete ConnectU di Winklevoss per avviare la propria piattaforma di social media. I gemelli hanno fatto causa al fondatore di Facebook nel 2004 per aver rubato la loro idea. Il giudice ha assegnato uno stanziamento di $ 65 milioni.

Detestato di perdere la prossima grande interruzione della tecnologia, Cameron e Tyler Winklevoss hanno raccolto $ 11 milioni del loro insediamento di Facebook in bitcoin nel 2013 quando 1 BTC vendeva per $ 120. Sostengono di possedere circa l'1% di tutti i bitcoin esistenti. Secondo quanto riferito, le loro partecipazioni li hanno resi i primi noti miliardari bitcoin durante la corsa del 2017.

Sembra che Mark Zuckerberg e i gemelli Winklevoss abbiano sistemato le cose dal 2004. Potrebbero esserci molte cose per tutti e tre gli imprenditori della tecnologia. Dopo aver lanciato un Gemini Trust con sede a New York nel 2015 e aver combattuto con la SEC per introdurre un ETF bitcoin, i Winklevoss hanno esperienza sia tecnica che normativa.

Zuckerberg copia nuovamente i Winklevosses

A questo punto si potrebbe essere perdonato per aver pensato che la strategia commerciale di Mark Zuckerberg è quella di copiare i Winklevosses. Prende le loro idee imprenditoriali per ingegnerizzarle e commercializzarle meglio

Ma potrebbe non essere uguale a quella di Facebook, nonostante l'effetto di rete del suo popolare sito Web e l'accesso a vaste quantità di capitale questa volta.

Né Cameron né Tyler Winklevoss hanno inventato la crittografia; Satoshi Nakamoto ha fatto. E la GlobalCoin di Facebook rischia di essere in molti modi salienti esattamente l'opposto delle caratteristiche rivoluzionarie di bitcoin.

Le aspirazioni valutarie globali di Facebook potrebbero essere perseguitate da alcuni problemi di marca.

Possiamo persino fidarci di Facebook per mantenere i nostri selfie sicuri?

L'anno scorso il mondo ha imparato che Facebook ha venduto i dati personali di 87 milioni di utenti a Cambridge Analytica. Quest'anno abbiamo appreso che Facebook memorizzava centinaia di milioni di password utente in file in chiaro accessibili da migliaia di dipendenti di Facebook, una pratica iniziata nel 2012. Chi si fiderebbe dei propri soldi con un'azienda che è stata così incurante con le foto che ha scattato colazione?

Facebook ha contenuti censurati. Pagamenti Avanti?

Facebook ha anche censurato i contenuti sulle sue piattaforme di social media. Uno dei motivi per cui l'azienda lo ha fatto è che possono farlo. Facebook controlla centralmente gli account e i contenuti degli utenti, poiché controllano senza dubbio gli account GlobalCoin degli utenti. Se Mark Zuckerberg determina che le tue opinioni politiche ti rendono persona non grata potresti dover accettare bitcoin.

Quel momento in cui hai provato a gareggiare con Bitcoin

Login/Register access is temporary disabled
Confronta
  • Cameras (0)
  • Phones (0)
Confronta
0