I regolamenti di identità ristretti potrebbero comportare problemi per gli scambi crittografici

Il Financial Action Task Force (FATF) è impostato per rilasciare nuove regole e linee guida riguardanti il ​​mercato della criptovaluta. Per un rapporto su Bloomberg dell'11 giugno 2019, le linee guida aggiornate mirano ad applicare le regole bancarie al settore innovativo.

Vecchie regole, New Tech

Con la continua crescita del settore delle criptovalute, accanto al suo anonimato e alla sua volatilità, più enti regolatori in tutto il mondo stanno introducendo regolamenti per salvaguardare gli investitori dagli scambi fraudolenti di cripto e combattere il riciclaggio di denaro.

Il GAFI, un organismo intergovernativo con oltre 30 stati membri, mira a eliminare il finanziamento del terrorismo e il riciclaggio di denaro a livello internazionale. Parte di questo obiettivo racchiude quindi il mondo della cripto. Come tale, l'autorità pubblicherà una raccomandazione aggiornata il 21 giugno 2019, per il modo migliore per regolamentare il settore.

Secondo Alexandra Wijmenga-Daniel, che funge da portavoce del FATF, ha affermato che il gruppo avrebbe:

"Pubblica una nota per chiarire in che modo le nazioni partecipanti dovrebbero supervisionare le risorse virtuali. Le nuove regole si applicheranno alle aziende che lavorano con token e criptovalute, come gli scambi e i custodi e i criptovaluti ".

Tuttavia, la nuova raccomandazione dell'organismo potrebbe non favorire gli scambi crittografici, poiché le società e i gestori patrimoniali dovrebbero presentare i dettagli di i clienti che effettuano transazioni superiori a $ 1.000 ai fornitori di servizi del destinatario.

Commentando la linea guida, la principale compliance ed etica ufficiale di Bittrex, John Roth ha affermato che l'anonimato insito nelle tecnologie crittografiche renderebbe difficile e costoso per gli scambi rispettare tale direttiva

La raccomandazione aggiornata, che applica i regolamenti bancari alle criptovalute, è l'equivalente usando le regole del XX secolo per un'innovazione del XXI secolo, secondo l'avvocato generale di Kraken, Mary Beth Buchanan.

Chief Compliance Officer di Coinbase Jeff Horowitz, che ha chiesto una revisione delle regole del GAFI, ha aggiunto che l'uso delle regole bancarie per il grido Il settore della PTO potrebbe comportare un maggiore anonimato poiché le persone ricorrerebbero alla conduzione di transazioni su base individuale.

Adozione della Raccomandazione GAFI

Mentre alcuni dirigenti del settore delle criptovalute cercano una revisione della raccomandazione del GAFI, altri regolatori o stanno considerando di applicare il regolamento o hanno già cominciato a farlo.

Nel mese di ottobre 2018, i rapporti hanno rivelato che l'agenzia di regolamentazione finanziaria russa, il Servizio federale di controllo finanziario della Federazione Russa (Rosfinmonitoring), stava usando le raccomandazioni del GAFI per esaminare settore delle criptovalute e aumento della trasparenza.

Un altro paese che implementò le raccomandazioni del GAFI all'epoca era il Pakistan. Lo stato ha annunciato piani per regolamentare l'industria della moneta virtuale per combattere le attività illecite e il finanziamento del terrorismo.

Sebbene gli organismi di regolamentazione di diversi paesi siano autorizzati a interpretare le regole come meglio credono, Eric Turner del crittoanalista upstart Messari, ha sottolineato che la raccomandazione potrebbe influire negativamente sull'intero mercato delle valute virtuali.

I paesi che non rispettano le regole corrono anche il rischio di inserire la lista nera del GAFI, che potrebbe costare loro un ambito ambito nel settore finanziario globale.

Come BTCMANAGER? Mandaci un consiglio!

Il nostro indirizzo Bitcoin: 3AbQrAyRsdM5NX5BQh8qWYePEpGjCYLCy4

Confronta
  • Cameras (0)
  • Phones (0)
Confronta
0