I regolatori sollecitano cautela mentre la febbre bitcoin raggiunge l'Alaska


La febbre bitcoin si sta diffondendo in tutto il mondo a un ritmo senza precedenti e ha attirato l'attenzione dei regolatori in luoghi che normalmente non vengono considerati importanti hub tecnologici, tra cui "Last Frontier".

Questa settimana, i regolatori di entrambi L'Idaho e l'Alaska emettevano avvisi che mettevano in guardia i residenti sui rischi associati all'acquisto di criptovalute come investimenti.

Echi di sentimenti emessi in passato da altre agenzie di regolamentazione, il Dipartimento delle finanze dell'Idaho ha affermato che gli investitori spesso vengono coinvolti in un fervore che circonda rapidamente apprezzando le attività ma non fermarsi a considerare il potenziale di frode e le fluttuazioni selvagge dei prezzi

"Gli investitori dovrebbero andare oltre i titoli e le battute per comprendere i rischi associati agli investimenti in criptovalute, così come i contratti future su criptovaluta e altri prodotti finanziari dove queste valute virtuali sono legate in qualche modo all'investimento sottostante ", ha dichiarato Gavin Gee, direttore del De partment of Finance.

"Penso che la tecnologia sia molto eccitante e avrà molti usi in molti settori", ha aggiunto Jim Burns, responsabile di Securities Bureau dell'Idaho, in un'intervista con una stazione media locale. "Ora come per valute virtuali e depositi di valore, sono un po 'più sospettoso rispetto a questo perché non stiamo vedendo l'adozione per gli usi quotidiani, come al negozio di alimentari. La gente lo accetta, ma finché non ottieni un'accettazione molto ampia non lo vedrai usato come valuta molto regolarmente. "

La febbre da Bitcoin non ha appena raggiunto l'Idaho, ma si è estesa anche all'Alaska – uno stato noto come "The Last Frontier."

Anche se l'Alaska potrebbe non sembrare immediatamente un focolaio per l'adozione di bitcoin, Overstock – una delle società più importanti per accettare pagamenti di criptovalute – ha detto a novembre che i residenti dell'Alaska hanno effettuato pagamenti di criptovaluta ad un tasso più alto rispetto ai residenti di qualsiasi altro stato degli Stati Uniti.

Kevin Anselm, direttore della divisione dell'Alaska di Banking and Securities, ha dichiarato che la divisione ha deciso di emettere un avvertimento dopo aver ricevuto segnalazioni aneddotiche di intermediari che contattano residenti dello stato per tentare di convincere loro per contribuire alle prime offerte di monete (ICO).

"Stiamo vedendo un numero di persone contattate da venditori di valute virtuali o venditori che vogliono che le persone entrino in moneta iniziale o ffering, comprese le valute virtuali ", ha detto Anselm all'Alaska Public Media.

I regolatori di titoli hanno detto che era importante per gli investitori respingere i tiri di vendita ponendo domande per discernere l'esatta natura dei prodotti di investimento, in particolare quando coinvolgono risorse nascenti come bitcoin.

"Vogliamo solo che le persone sappiano che questi non sono un investimento tipico", ha aggiunto Anselm.

Scrivi a Josiah Wilmoth a josiah.wilmoth (at) ccn.com. [19659002] Immagine in primo piano di Shutterstock.

Seguici su Telegram.
Pubblicità

Facci sapere la tua opinione

Commenta

Register New Account
Reset Password
Confronta
  • Cameras (0)
  • Phones (0)
Confronta
0