Il rivenditore americano punta a lanciare blockchain open source per catene di fornitura

Nel maggio 2018, Target Corporation, l'ottavo più grande rivenditore negli Stati Uniti, ha iniziato a lavorare su un progetto di blockchain open source per il monitoraggio della supply chain chiamato ConsenSource. Secondo un post pubblicato da Joel Crabb, il gigante della vendita al dettaglio supporterà anche Hyperledger Grid, un progetto avviato in gran parte da Cargill, uno dei principali fornitori di alimenti dell'azienda.

Costi di taglio con Blockchain

Secondo un funzionario post sul blog rilasciato il 22 aprile da Joel Crabb, vicepresidente dell'architettura, la società supporterà anche Hyperledger Grid, un progetto avviato in gran parte da Cargill, uno dei principali fornitori di cibo dell'azienda, insieme a Intel e Bitwise IO .

Nel post, Crabb esprime il suo entusiasmo per la tecnologia spiegando come può essere un nuovo strumento per risolvere una sfida di vecchia data: Garantire la fiducia multipartitica tra imprese che fanno affari insieme.

Il loro obiettivo è accelerare le transazioni utilizzando un sistema più trasparente, tagliando i costi e dando benefici a tutti i partecipanti.

Il progetto ConsenSource è stato principalmente incentrato sulla verifica dei fornitori per la carta ma braccio che fa nuvolare. Ma ora, la società sta cercando di accelerare lo sviluppo della loro tecnologia DLT aprendo gli annunci della propria carriera per includere ingegneri di blockchain e sviluppatori di sistemi.

Secondo il posto di lavoro, le responsabilità primarie di un ingegnere di blockchain saranno lo sviluppo di sistemi di contabilità generalizzata, protocolli, contratti intelligenti, CLI e API RESTful in un ambiente open source.

Crabb ha anche descritto i problemi incontrati dall'implementazione di tali tecnologie. Nel primo, gli utenti disparati devono concordare quali dati sono archiviati nel database e come il sistema sarà gestito e governato.

Ecco perché il consorzio ha deciso di optare per un'iniziativa open source. Tutti i partecipanti hanno convenuto che i progetti open source sono più adatti alle ambizioni di ConsenSource.

Hyperledger Secret Member

Diversamente da molte altre società, Target ha mantenuto un basso profilo riguardo alla sua iniziativa blockchain. Tuttavia, questa decisione non significa che non stiano investendo risorse in essa.

Nel 2016 hanno assunto Aarthi Srinivasan, ex dipendente JP Morgan e IBM, come direttore del product management per la personalizzazione, l'apprendimento automatico e la blockchain. Dal dicembre 2018, Target ha iniziato a lavorare segretamente con Sawtooth, un'implementazione Hyperledger per tracciare la provenienza di cibo e altre risorse. In particolare, Target ha contribuito al progetto integrando la verifica dell'identità da un altro progetto Hyperledger chiamato Indy.

Il progetto è ancora lontano dalla fase di produzione, nonostante l'attività degli sviluppatori sui loro repository GitHub.

Tuttavia, Target non è l'unico gigante al dettaglio che cerca di sfruttare il potenziale della tecnologia blockchain. Un duro rivale, Walmart, sta usando l'implementazione Hyperledger più nota, nota come Fabric, per tracciare cibo e beni in una rete chiamata Food Trust.

La società di vendita sta dedicando molta della sua energia alla ricerca e allo sviluppo, ma continuerà a farlo. Prenditi del tempo per vedere i risultati. Crabb rimane comunque positivo affermando:

"La maturità in questo spazio richiederà del tempo, ma ci arriveremo solo quando partner aziendali come Target e Cargill si immergeranno insieme."

Come BTCMANAGER? Mandaci un consiglio!

Il nostro indirizzo Bitcoin: 3AbQrAyRsdM5NX5BQh8qWYePEpGjCYLCy4

Confronta
  • Cameras (0)
  • Phones (0)
Confronta
0