JPMorgan e Bundesbank Ricevi la nota di disturbo

Mentre le grandi banche come JPMorgan e Wells Fargo si preparano a rilasciare il rapporto sui guadagni del secondo trimestre la prossima settimana, una crescente minaccia alla finanza tradizionale, le criptovalute, stanno diventando troppo dirompenti per ignorare.

Mentre molte di queste banche hanno resistito ai prossimi cambiamenti , quelli intelligenti stanno iniziando a cambiare tono.

Proprio questa settimana, la Banca centrale tedesca ha rilasciato una dichiarazione in cui si riconosce la necessità di adattarsi.

"Mentre nessuno può predire il futuro con certezza, sappiamo una cosa di sicuro. La trasformazione digitale è qui, è ora ed è grande. Cambia il modo in cui viviamo e lavoriamo. "

[…]

" Non stiamo parlando di "evoluzione", di banche che si adattano ai bisogni e ai bisogni di una generazione digitale. Stiamo parlando di una vera "interruzione" che potrebbe cambiare il settore finanziario per sempre. "

La ​​dichiarazione arriva meno di due mesi dopo che il presidente della Bundesbank Jens Weidmann ha ridicolizzato la tecnologia blockchain per essere lento e costoso. Nel giugno scorso, Weidmann ha affermato che la criptazione della banca centrale potrebbe avere "gravi conseguenze".

Mentre nessuno accuserebbe i banchieri corporativi di inviare messaggi coerenti, una svolta così netta in così poco tempo indica che una tecnologia che non può essere ignorata.

JPMorgan è un trendsetter in Crypto Contradiction

JPMorgan ha fatto palesi contraddizioni con le loro dichiarazioni e azioni. Nel 2017, il CEO di JPMorgan Chase, Jamie Dimon, ha detto infamemente che "Bitcoin alla fine esploderà" e "è una frode peggiore delle lampadine a tulipano".

Ci sono voluti meno di 5 mesi per rinnegare i suoi commenti originali. Andò su Fox per annunciare che "rimpiange" di aver fatto quei commenti su bitcoin e che "la blockchain è reale".

Poco tempo ancora che gennaio 2019, JPMorgan fece un'altra iniezione di bitcoin, dicendo che l'estrazione non valeva il valore della moneta. Questa volta, tuttavia, lo scavo non dovrebbe essere considerato un'istituzione che sfidi il concetto di cripto, ma piuttosto come un concorrente che cerca di abbattere un rivale.

In una straordinaria svolta di eventi, la società da 2,5 trilioni di dollari si sta ora attrezzando per rilasciare la propria moneta digitale, JPM Coin. Per riassumere: il leader della più grande banca statunitense è passato dal chiamare bitcoin a una frode, a scusarsi per il commento, a sviluppare la propria moneta digitale. Il ciclo completo è stato completato in meno di due anni. La tecnologia si muove velocemente.

Altri seguiranno l'esempio?

La seconda più grande banca americana dietro Chase ha già piantato semi nello spazio cripto. Bank of America ha vinto un brevetto per offrire servizi di cripto-custodia su larga scala. Citigroup offre anche un servizio di cripto-custodia per investitori istituzionali.

Chi sta ancora resistendo ai turni in arrivo? Probabilmente l'unica grande banca che sta facendo il peggio. Wells Fargo è ancora negativo su cripto ma ci hanno già dato molti motivi per diffidare della loro opinione. La stessa società che deve pagare una multa di 575 milioni di dollari per aver truffato i suoi clienti ha vietato loro l'acquisto di bitcoin perché è "troppo rischioso".

La ​​terza banca del paese sarà vittima della sua ostinata resistenza o vedremo una moneta WF entro il 2020? Con altre importanti istituzioni come Morgan Stanley, Fidelity e Goldman Sachs che entrano nella criptosfera, è sicuro dire che la scommessa intelligente è digitale.

Login/Register access is temporary disabled
Confronta
  • Cameras (0)
  • Phones (0)
Confronta
0