Le autorità israeliane pianificano di tassare Bitcoin e altre criptovalute come proprietà

A gennaio, le autorità fiscali israeliane hanno diffuso un avviso a tutti gli investitori cripto e le parti interessate nello spazio di valuta digitale basato sulla blockchain del paese delle sue intenzioni di tassare gli schemi di ICO. Nella lettera, fu chiarito che le masse avevano un periodo di due settimane per inviare i loro commenti.

Tuttavia, il governo confermò il 19 febbraio che avrebbe tassato bitcoin e altcoin come proprietà.

No More Suspense

Il governo israeliano ha confermato in un comunicato del 19 febbraio che bitcoin e altre criptovalute sarebbero state tassate proprio come le proprietà.

La ​​dichiarazione mette fine al lungo periodo di suspense e incertezza che gli entusiasti criptati in Israele hanno vissuto con nel corso degli anni. L'autorità fiscale ha suggerito che le criptovalute non sono le stesse del denaro legale, ma possono essere classificate come proprietà.

In un avviso pubblicato a gennaio, le autorità hanno dichiarato che i progetti ICO che hanno raccolto oltre 15 milioni di nuovi shekel (circa $ 4,3 milioni) devono seguire le linee guida per la contabilità e il denaro ricavato dalle vendite di token da parte dei titolari di token deve essere tassato.

Inoltre, c investitori in criptovaluta sono soggetti a una tassa sul guadagno in conto capitale del 25 percento, mentre gli scambi addebitano un valore aggiunto imposta del 17 percento.

"Una persona il cui reddito derivante dalla vendita di token raggiunge il livello di un'impresa, il suo reddito sarà classificato come reddito d'impresa e sarà soggetto alle aliquote d'imposta di cui alle sezioni 121 o 126 del leggi "

È importante notare che il governo israeliano sta cercando modi per tassare le criptovalute dal 2013. Mentre le autorità hanno ufficialmente fatto l'annuncio, questo non è il fine della storia mentre i funzionari stanno ancora cercando di formulare leggi che continuerebbero ad avere un impatto positivo o negativo sullo spazio crittografico israeliano.

Rivolto a Chasing Away Crypto Investors?

Mentre nazioni come la Spagna e alcune altre sono la creazione di agevolazioni fiscali e una legislazione che rendesse più facile per la criptovaluta e le startup blockchain andare a segno, Israele sta facendo l'esatto opposto.

Nel dicembre 2017, le autorità israeliane hanno suggerito che stava prendendo in considerazione la creazione della sua criptovaluta nazionale, un computerizzato shekel, che avrebbe lo stesso valore dello shekel fiat

La ​​pesante tassazione su ICO, bitcoin e altcoin potrebbe essere una strategia per cacciare gli investitori bitcoin dal paese del Medio Oriente in modo che il criptato shekel proposto avrebbe la nazione tutta per sé.

Categoria: Altcoin, Bitcoin, Finanza, Notizie, Regolamentazione

Tag: altcoin, notizie altcoin, bitcoin, notizie bitcoin, blockchain, bus iness, criptovaluta, finanza, fintech, regolamento, tasse

Facci sapere la tua opinione

Commenta

Register New Account
Reset Password
Confronta
  • Cameras (0)
  • Phones (0)
Confronta
0