Le banche indiane costringono i clienti a promettere di non usare Bitcoin


 Unocoin Bitcoin

In seguito alle nuove misure normative della Reserve Bank of India che vietano alle banche di fornire servizi alle imprese di criptovaluta, alcune banche indiane stanno adottando misure drastiche per scoraggiare l'adozione di criptovalute, secondo quanto riferito richiedendo ai clienti di firmare contratti affermando che non lo faranno utilizzare criptovalute di qualsiasi tipo come parte dei loro nuovi termini di servizio.

Line in The Sand

Le nuove misure costringono efficacemente i clienti a scegliere tra banche e cripto, forse una decisione difficile per molti sostenitori del nascente movimento criptovaluta . Mentre molti sperano di vedere la criptovaluta superare completamente le attività bancarie tradizionali, l'infrastruttura per farlo semplicemente non c'è al momento, e azioni come queste portate avanti dalle banche su larga scala rendono solo più difficile favorire l'adozione – che, di Certo, è probabile che sia questo il punto

@DesiCryptoHodlr o "Indian Crypto Girl" su Twitter ha pubblicato un'immagine dei termini e delle condizioni richieste da Kotak Mahindra Bank come esempio delle nuove e severe misure adottate contro gli utenti di criptovaluta .

Immagine gentilmente concessa: @DesiCryptoHodlr

La ​​banca chiede agli utenti di dichiarare che "non si occuperanno di transazioni relative a Crypto-currency inclusi Bitcoin", aggiungendo che la Banca si riserva il diritto di chiudere il proprio account se dovesse violazione dell'accordo

Simili avvisi sono visualizzati sugli schermi ATM della banca:

Le valute virtuali (VC) non hanno corso legale e non hanno alcun permesso o protezione regolamentare in dia. Ti chiediamo di non effettuare transazioni relative a VC da uno qualsiasi dei tuoi account. Per tali transazioni, la banca agirà in conformità con le linee guida normative che includono la chiusura del proprio account senza ulteriori intimazioni.

La banca sostiene di agire in conformità con i regolamenti IRB e Crypto Girl ha dichiarato su Twitter che questo è solo una delle tante banche obbliga i propri clienti a fare a meno della crittografia se vogliono servizi bancari. Un altro utente di Twitter @IAmCryptoLegend ha commentato la discussione per dire che le banche stanno attuando misure simili nel vicino Pakistan.

Ciò è stato confermato da uno screenshot di un messaggio di testo da Faysal Bank che avvisa i clienti di non utilizzare le criptovalute:

IRB Vs Crypto

La banca centrale indiana ha preso una posizione contro criptovaluta, citando problemi di sicurezza e volatilità. Il governatore della banca Raghuram Rajan ammette che Bitcoin è "affascinante" per lui, e afferma la sua convinzione che l'India e forse l'umanità, in generale, si muoveranno verso una società senza contante in tempo.

Per noi alla Reserve Bank, questo può capita tra 10 e 20 anni da oggi. [I] pensa che queste valute virtuali diventeranno sicuramente migliori, molto più sicure e nel tempo sarà la forma della transazione, e questo è sicuro.

Mentre l'IRB non ha bandito la criptovaluta ei cittadini indiani sono ancora legalmente liberi di usare criptovalute se lo desiderano, la crescente tendenza delle banche a rifiutare i servizi ai cripto-utenti potrebbe mettere molti cittadini in una posizione ristretta, costringendoli a scegliere tra il sistema sottosviluppato del futuro e il sistema obsoleto del passato.

Immagine in evidenza di Shutterstock.

Pubblicità

Login/Register access is temporary disabled
Confronta
  • Cameras (0)
  • Phones (0)
Confronta
0