Mattereum: trasformare il codice in legge

startup Blockchain Mattereum sta sviluppando un modo innovativo per sbloccare il potenziale che la tecnologia di ledger distribuito detiene – nel contesto della digitalizzazione delle risorse – in un modo che è legalmente riconosciuto dalla legge.

La startup con sede a Londra è alla ricerca di contratti intelligenti giuridicamente vincolanti . Utilizzando le competenze uniche possedute dal suo team, la società ha sviluppato un sistema che offre il riconoscimento legale dei dati basato su blockchain, il tutto senza le modifiche sostanziali alla legislazione esistente.

Il problema con gli Smart Contracts

Quando i contratti intelligenti nacquero per la prima volta come risultato di Ethereum di Vitalik Buterin l'innovazione ha causato un forte scalpore nella comunità cripto. Per i principianti, i contratti intelligenti consentono alle parti di interagire in un modo che prima si pensava fosse difficile senza gli arbitri. Mentre i contratti intelligenti riducono i costi e aumentano l'efficienza, lo sviluppo si trova di fronte a una sfida significativa.

I contratti intelligenti operano in un'area grigia legale. Nella maggior parte delle giurisdizioni, i contratti intelligenti devono ancora essere esplicitamente riconosciuti. Si discute se i contratti intelligenti siano intrinsecamente ammissibili in un tribunale. Tuttavia, come nel caso della tecnologia emergente, la legge deve ancora recuperare, lasciando coloro che vorrebbero utilizzare i contratti, specialmente nel contesto delle attività e del loro trasferimento, in una posizione poco invidiabile.

Nei giorni iniziali della frenesia del contratto intelligente, il biglietto da visita era "codice è legge", facendo riferimento al fatto che i contratti intelligenti imponevano le linee guida definite nel loro codice e non potevano essere modificati o influenzati in altro modo una volta messi in gioco.

Now, Mattereum punta a trasformare la legge in codice, superando finalmente la sfida più significativa che i contratti intelligenti hanno affrontato sin dal loro inizio.

Mattereum vuole fare la legge sul codice

Come spiegato nel whitepaper di sintesi del progetto Mattereum "ha creato lo strato infrastrutturale legale, tecnico e commerciale per il trasferimento e il controllo della proprietà in catena", che consente attività da spostare in un modo che la legge riconosce.

La startup è stata precedentemente coinvolta in una serie di progetti che utilizzano la tecnologia blockchain per proteggere, proteggere o razionalizzare i diritti di proprietà e di utilizzo, come la piattaforma fondata da Imogen Heap miceli. Mycelia è una piattaforma di streaming basata su blockchain che mira a utilizzare DLT per migliorare il modello di distribuzione delle entrate nel business dello streaming musicale.

Mattereum è interessato a sfidare le nozioni di proprietà, principalmente perché la tecnologia blockchain può essere utilizzata in modi che possono sostenere strutture di proprietà avanzate. Il team spiega:

"Ristrutturare il concetto di proprietà delle risorse fisiche per includere contratti programmatici può sembrare un cambiamento sottile, ma è uno che potrebbe avere enormi ripercussioni strutturali e sbloccare enormi quantità di potenziale attualmente non sfruttato."

Come Funziona

Come riferito in precedenza, Mattereum ha svolto un ampio lavoro nell'area della digitalizzazione delle risorse. Il suo capo scienziato, Ian Grigg, è accreditato come il creatore del contratto di Ricardo. Il contratto ricardiano è una tecnica utilizzata per documentare i dati in modo da garantire che tutte le informazioni correlate siano ammissibili in un tribunale:

"Un contratto ricardiano colloca gli elementi che definiscono un accordo legale in un formato che può essere espresso ed eseguito nel software. La chiave è rendere il formato leggibile da una macchina, in modo che possano essere facilmente estratti per scopi computazionali e leggibili come un normale documento di testo, in modo che avvocati e parti contraenti possano leggere convenientemente l'essenziale del contratto. "

Mentre Ricardian i contratti aiutano a formattare e organizzare in modo efficiente i dati, ma non sono ancora in grado di aiutare nella risoluzione delle controversie.

Inoltre, in caso di controversia, è difficile far rispettare i risultati concordati. Questo processo è costoso e richiede molto tempo, in quanto probabilmente ci vorranno anni per risolverlo. Quindi, Mattereum sta riformulando il problema in due modi.

"In primo luogo, un'enfasi sull'eliminazione delle controversie rispetto alla risoluzione delle controversie, e in secondo luogo un'attenzione particolare all'applicazione – rimuovere gli ostacoli legali tra un arbitro che emette un premio e la controparte di successo che riceve effettivamente un risarcimento", afferma il white paper.

Per creare un sistema che supporta efficacemente queste due linee guida, Mattereum ha ideato un concetto di custode automatizzato.

Un custode automatizzato è un'appendice indispensabile del concetto di contratti intelligenti. Costituiscono una nuova classe di entità legale, progettata per essere utilizzata in coordinamento con i contratti intelligenti. Mattereum definisce il concetto:

"Un custode automatizzato diventa proprietario e registrar legale di un bene, mantenendo l'autorevole registro degli interessi nel bene."

Nei contratti intelligenti, come li conosciamo, può essere difficile quantificare chi possiede un bene in modo adeguato e questo diventa ancora più complesso nel caso di più di un proprietario. Tuttavia, nel protocollo Mattereum, i custodi automatici aiutano a separare la proprietà legale e gli interessi finanziari reciproci. I custodi automatici aiutano anche a rendere il possesso e l'uso di un bene meno coinvolto in quanto le due idee possono essere legalmente separate.

Il custode automatizzato può anche essere una singola entità o un gruppo di persone. Se un gruppo di persone controlla un asset, questo viene riferito a un registrar. I diritti di proprietà di un bene sono trasferiti al registrar, che come previsto nel protocollo Mattereum, può definire molti aspetti del bene. Questi includono, ma non sono limitati a, chi può utilizzare l'attività, eventuali scissioni di reddito o anche dettagli altamente specifici come l'importo dell'assicurazione che l'attività dovrebbe avere in qualsiasi momento.

Questo approccio è innovativo perché considera la digitalizzazione dal punto di vista del riconoscimento legale della proprietà sostenuta da blockchain. È già noto che una blockchain può supportare pagamenti programmabili, come nel caso dei contratti intelligenti. Tuttavia, con asset fisici, può essere difficile registrarli adeguatamente su una blockchain. Pertanto, è necessario programmare i proprietari del bene:

"Così, invece, programmiamo i loro proprietari – i registrar – che assumono il titolo legale per i beni (almeno) per la durata dell'esecuzione del contratto e che sono vincolati onorare i contratti smart / ricardiani che controllano le attività in conformità con il Protocollo di Mattereum. "

Utilizzando questo approccio, l'avvio può conferire diritti di proprietà legalmente riconosciuti al registrar. Questa semplice rielaborazione nega la necessità che la nuova legislazione riconosca la proprietà basata sulla blockchain.

Il protocollo Mattereum include anche il concetto di passaporto delle risorse. Mentre i custodi automatici provvedono ai bisogni e ai diritti dei proprietari, le risorse devono essere adeguatamente rappresentate anche nel sistema. I passaporti delle attività sono definiti come "contenitori contrattuali unici (contratti legali e intelligenti insieme) che registrano e gestiscono i diritti e gli obblighi associati a un dato bene." Quando si inseriscono le risorse nel protocollo Mattereum, i proprietari definiranno questi contenitori legali.

L'elenco completo dei passaporti delle risorse nel protocollo Mattereum è chiamato Smart Property Register (SPR). Questa è un'altra parte fondamentale del protocollo. L'SPR è l'elenco definitivo di tutte le risorse sul sistema. Oltre ai nomi delle risorse, l'SPR include anche tutti i dati relativi alle attività. Ciò include tutti i contratti smart attivi, eventuali token e le regole che regolano la manutenzione e l'utilizzo delle risorse. Nessun diritto o interesse contrattuale su un bene registrato è valido se non indicato nell'RPR.

Lo Smart Property Register funziona in modo simile ai registri per le risorse nel mondo reale. Ad esempio, nel settore immobiliare, non è possibile reclamare alcuna proprietà se non viene indicata come proprietario nel registro pertinente. L'SPR estende questo concetto a tutte le classi di attività senza richiedere alcuna modifica all'attuale quadro giuridico in alcuna giurisdizione. Il white paper spiega:

"I beni a doppia spesa diventano altrettanto impossibili come vendere la stessa casa a più acquirenti allo stesso tempo. Come unico proprietario legale del bene, con registri definitivi di tutti i contratti e gli ingombri relativi, lo Smart Property Register è l'unica fonte di verità nello stesso modo in cui la blockchain è la registrazione definitiva di chi possiede i token. "

The SPR introduce anche un nuovo modello di proprietà perché, attraverso il processo di onboarding richiesto dal protocollo Mattereum, i proprietari possono chiaramente delineare le linee guida che vogliono essere seguite rispetto alla risorsa. Ciò consente alle attività di essere scambiate, affittate o altrimenti utilizzate in un modo di creazione di profitti garantendo al tempo stesso che vengano prese in considerazione tutte le questioni non monetarie o di più lungo termine.

Liberare il valore bloccato in attività illiquide

Il protocollo Mattereum fornisce interfacce digitali materia fisica che aumentano esponenzialmente il suo valore. Allo stesso modo in cui sistemi innovativi come Airbnb e Uber hanno introdotto nuovi flussi di entrate per attività altrimenti inutilizzate, Mattereum ritiene che il suo protocollo aiuterà a sbloccare il valore inutilizzato detenuto in attività difficili da digitalizzare, o sono illiquidi.

Le risorse con una corretta interfaccia e cronologia digitale possono essere più preziose delle risorse senza di esse. Tuttavia, la maggior parte dei modelli digitalizzati di oggi si concentra sulla piattaforma stessa piuttosto che sulle risorse in essa contenute. Mattereum mira a introdurre più tipi di offerte di mercato in relazione a un bene. Attraverso il suo protocollo, l'avvio fornisce un modo facile e conveniente per fare offerte commerciali per l'utilizzo di un bene in una vasta gamma di modi. Questi includono affitto, leasing e anche la proprietà parziale attraverso un processo di tokenizzazione.

Il protocollo Mattereum fornisce interfacce che si traducono in non dormire asset come tutto viene commercialmente utilizzato in ogni momento. Il vantaggio della garanzia collaterale di attività illiquide è importante perché può alimentare la crescita economica, soprattutto nel contesto delle economie in via di sviluppo.

La startup spera di aiutare le piccole imprese a garantire i loro beni, come le mucche e le macchine agricole, fornendo loro le stesse opportunità di finanziamento di quelle più grandi. Poiché le piccole e medie imprese generalmente guidano le economie nei paesi in via di sviluppo questo avrà probabilmente un impatto significativo sul PIL mondiale.

Il progetto Violin Flagship Stradivarius

Per dimostrare la sua piattaforma, Mattereum ha acquisito un violino Stradivari . Lo strumento da $ 9.000.000 è una delle prime risorse in catena per il protocollo Mattereum. Il protocollo funziona in doppia funzione fornendo la provenienza per l'asset di alto valore e definendo allo stesso tempo tutti i dettagli rilevanti per lo strumento. Il team di Mattereum spiega:

"Il comitato direttivo per lo strumento avrà poteri decisionali legali sullo strumento, proteggendolo e curandolo a nome dei titolari di token e dei posteri, in conformità con una costituzione scritta. Record unici che validano lo strumento creeranno un titolo indistruttibile e un registro degli interessi nel violino. "

Il progetto di punta dimostra anche come la governance funzioni all'interno del protocollo Matttereum. Poiché il violino Stradivari è un bene di alto valore, mentre allo stesso tempo è un tesoro culturale, il registrar può richiedere che venga riprodotto per il pubblico una volta all'anno, ad esempio. Ciò dimostra come il protocollo stia introducendo maggiori livelli di utilità per quanto riguarda la digitalizzazione delle risorse fisiche. Il team di Mattereum ritiene che il suo protocollo possa fornire supporto architettonico per l'insieme di problemi complessi che sorgono in relazione alla proprietà delle risorse:

"Possiamo acquistare le cose, in tutto o in percentuale, creare licenze d'uso o attività di palo come garanzia. Possiamo costruire complessi sistemi di token di utilità, mercati di cura o qualsiasi altro sistema di contratto intelligente su di esso. Possiamo creare intere economie programmabili per controllare il mondo reale. "

Ciò che è significativo è che il protocollo Mattereum è praticabile per qualsiasi tipo di risorsa. L'SPR può includere risorse nazionali come foreste e fiumi, fornendo governance per le risorse in modi nuovi e innovativi.

Mentre il protocollo Mattereum non affronta le preoccupazioni su come gestire i registrar che abusano dei loro poteri, fornisce un modo per i sistemi legali esistenti di interfacciarsi con la proprietà degli asset basata su blockchain. Sarà interessante vedere come procede il progetto di punta in quanto ciò proverebbe o smentirebbe la validità del protocollo Mattereum.

Facci sapere la tua opinione

Commenta

Register New Account
Reset Password
Confronta
  • Cameras (0)
  • Phones (0)
Confronta
0