SEC scoppia Whip, Drops 'Blockchain' dagli ETF per Investitori Ingannevoli

Ottieni analisi esclusive e idee di investimento per attività future su Hacked.com. Unisciti alla community oggi e ricevi fino a $ 400 di sconto usando il codice: "CCN + Hacked". Registrati qui.
Ottieni analisi esclusive e idee per investire di asset futuri su Hacked.com. Unisciti alla community oggi e ricevi fino a $ 400 di sconto usando il codice: "CCN + Hacked". Registrati qui.

Crypto winter o no, la Securities and Exchange Commission (SEC) statunitense sta reprimendo i prodotti che potrebbero trarre in inganno gli investitori desiderosi di ottenere esposizione al bitcoin – o almeno alla tecnologia che sta dietro.

Il regolatore ha iniziato a fare pressioni sui fornitori di fondi che offrono i cosiddetti "ETF blockchain" per rimuovere la parola "blockchain" dai nomi dei fondi. Bloomberg riferisce che la SEC aveva già chiesto ad almeno due società, Reality Shares e Amplify, di cancellare la parola "blockchain" dai loro ETF focalizzati sulla blockchain.

Non sviare il pubblico

Il gestore patrimoniale Reality Shares ha lanciato il suo fondo l'anno scorso. L'ETF offre agli investitori un'esposizione al mercato della blockchain in Cina, che il CEO della società Eric Ervin ha descritto come "diventando rapidamente un epicentro globale per l'innovazione blockchain". Ciononostante, citando fonti anonime con conoscenza del caso, il regolatore avrebbe incoraggiato entrambe le società a fare modifica i documenti depositati nel 2018. Tuttavia, nonostante le società abbiano prestato attenzione agli "incoraggiamenti" del regolatore e implementato la modifica del nome, Bloomberg nota che i fondi delle società contenevano ticker che ancora, in un modo o nell'altro, si riferivano alla tecnologia nascente.

Il fondo di Reality Shares opera sotto il ticker BLCN. Nel frattempo, il suo fondo è descritto come un "ETF Nasdaq NexGen Economy". Il fondo di Amplify è commercializzato con il simbolo BLOK, mentre il prodotto è descritto come "un ETF di condivisione dei dati trasformativo". La SEC vuole anche quelli.

l'emendamento delle regole sui nomi

Nel 2011, la SEC ha implementato la regola 35d (nota anche come "regola dei nomi") nel tentativo di fornire ulteriore chiarezza alle linee guida della Legge sulla Società d'investimento. Secondo questo emendamento, i fondi devono garantire che vi sia almeno una correlazione dell'80% tra le attività e le loro descrizioni.

L'anno scorso Il presidente della SEC, Jay Clayton, ha avvertito che l'agenzia avrebbe represso le società che hanno cambiato il loro nome nel tentativo di sfruttare la tecnologia blockchain all'apice del boom della criptazione, affermando:

"La SEC sta osservando da vicino le rivelazioni di aziende pubbliche che spostano i loro modelli di business per capitalizzare la promessa percepita della tecnologia di ledger distribuito e se le divulgazioni siano conformi alle leggi sui titoli, in particolare nel caso di un'offerta. "

Login/Register access is temporary disabled
Confronta
  • Cameras (0)
  • Phones (0)
Confronta
0